La SignoraRock e le sue stelle buone.

C’è una signorarock con tailleur e due chitarre, che su un palco alterna monologhi spontanei e strampalati, suoni cangianti, ma essenziali e Jeff Buckley. C’è un grumo di gente che all’inizio è solo una massa indistinta di sconosciuti sospettosi, ma alla fine del concerto si ritrova ad essere un pubblico, armonico e concorde. C’è la…