18/03/2018 Jazzistantanea

Amo il jazz perché le note, pur adagiandosi su un solo ritmo che si ripete, prendono direzioni imprevedibili, un po’ come la vita: la stesso canovaccio di giornate mai uguali. Perché non sai mai quale strumento suonerà da solo per un po’, per poi confondersi nel caldo abbraccio degli altri. Perché è un linguaggio sconosciuto,…